Mobilità navale a LNG

Per la sostenibilità energetica e la riduzione dell’inquinamento delle aree portuali

Clean Port è un progetto di ricerca industriale per la sostenibilità energetica e la riduzione dell’inquinamento delle aree portuali. Prevede la progettazione e il test di prototipi in scala ridotta di motori navali parzialmente alimentati a LNG (Liquified Natural Gas) all’interno di una infrastruttura innovativa ibrida nel porto di Ravenna, denominata Green Ironing.

Il progetto, avviato ad agosto 2016, è finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del POR-FESR 2014-2020. È coordinato dall’Università di Bologna – CIRI-MAM (Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale – Meccanica Avanzata e Materiali), vede la partecipazione del CIRI-EA (Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Energia e Ambiente) e di CIFLA – Centro per l’Innovazione della Fondazione Flaminia, e il coinvolgimento di importanti imprese operanti sul territorio: Rosetti Marino, GESMAR, Graf, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro-settentrionale, Start Romagna ed Ecomotive Solutions.

Obiettivi e risultati attesi

  • Progettazione, sviluppo e test di prototipi in scala ridotta di motori navali parzialmente alimentati a LNG.

  • Progettazione di un sistema di produzione, compressione, liquefazione e stoccaggio di LNG per l’utenza navale in porto e per gli spostamenti brevi.
  • Studio e sostanziale miglioramento del sistema di liquefazione e stoccaggio dell’LNG a bordo, integrazione con le strutture in banchina e maggior sfruttamento delle fonti rinnovabili tramite l’integrazione di gas naturale prodotto da biomasse.

Clean Port ha l’ambizione di:

  • Ridurre l’inquinamento e incrementare la sostenibilità energetica dell’area portuale ravennate.
  • Potenziare le risorse di cui l’area di Ravenna dispone (sia In-Shore che Off-Shore) e rafforzare a livello competitivo l’intera area portuale ravennate.
  • Fare del porto di Ravenna un polo internazionale, innovativo e tecnologico, per l’LNG navale e la produzione di energia a basso impatto ambientale.
  • Sviluppare una rete collaborativa tra imprese, università e mondo della ricerca.

Clean Port è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.